La Fondazione Gabriele Cardinaletti
Il Codice Atletico
La Carta del Fair Play di Panathlon
ATLETICO CLUB
I numeri del premio
Le associazioni beneficiarie
La giuria
Download
I vincitori 2013
Gallerie Fotografiche 2013
Rassegna Stampa 2013
Comunicati Stampa 2013
Rassegna Stampa 2011
Comunicati Stampa 2011
I vincitori 2011
Gallerie Fotografiche 2011
Edizione 2010
I vincitori 2010
Gallerie Fotografiche 2010
Edizione 2009
Edizione 2008
Edizione 2007
Edizione 2006
Banca Popolare di Ancona
Patrocini e Sponsor
Contatti
 

Cosa ci ispira

Gabriele è stato un ragazzo disabile dotato di forte motivazione ed entusiasmo che si è impegnato nella sua vita nel mondo dello sport al servizio di atleti normodotati.

Forte della capacità di superare ostacoli, sapeva infondere ai suoi allievi la forza e gli stimoli per superare le difficoltà della disciplina sportiva, metafora della vita. I ragazzi a cui ha insegnato il calcio e i collaboratori delle varie società sportive in cui ha svolto le sue attività, non lo hanno mai visto svantaggiato. L’ambiente in cui ha vissuto lo ha visto diversamente abile ma privo di handicap.

“La vita di Gabriele ci ha insegnato che la disabilità non è un fattore estetico ma culturale, chi non si sente disabile non lo è. Chi non pensa agli altri come disabili non li considera tali”.

La Fondazione

Al fine di seguire i valori che Gabriele e l’ambiente in cui è vissuto ci hanno lasciato, nasce a Jesi la Fondazione a lui dedicata.

Ereditando le iniziative e le attività già intraprese, dedicate a Gabriele in seguito alla sua scomparsa, la Fondazione intende dedicarsi a portare alla luce le situazioni di disagio fisico, psichico e sociale più o meno gravi, che attraverso il paradigma della pratica sportiva possono aprirsi alla socializzazione e alla normalità.

Il percorso e le attività della Fondazione vogliono essere un elemento di riflessione e coscienza per la comunità e al contempo un concreto motivo di speranza per i meno fortunati.

Gli aderenti alla Fondazione si prefiggono di realizzare progetti in ambito sportivo, culturale e sociale rivolti alla comunità in genere, con particolare attenzione alle categorie più deboli. I progetti, partendo dall’analisi di fabbisogni evidenziati, intendono promuovere le sinergie tra gli attori già esistenti: enti, associazioni, istituzioni, attraverso la valorizzazione di quanto già esiste abbinato all’ideazione di quanto si può ancora realizzare e costruire.

 La Fondazione di fatto si rivolge a tutti, perché quanto si prefigge è l’integrazione e l’annullamento degli handicap per tutti gli individui. Si rivolge alle persone che necessitano di spazi e atteggiamenti mentali nuovi, e a tutti coloro in grado di far sì che ciò avvenga.

I nostri Valori

In via esplicativa e non esaustiva le attività si ispireranno quindi ai seguenti valori chiave che costituiscono la “Carta dei Valori della Fondazione:

  • L’affermazione dello sport, specialmente rivolta a bambini e adolescenti, come educazione alla cultura sportiva e alla pratica motoria, curando gli aspetti formativi e di ricreazione contro ogni forma di violenza e razzismo e per la difesa delle libertà civili, individuali e collettive.
     
  • La socializzazione e l’inserimento dei diversamente abili, la tolleranza e la solidarietà verso gli svantaggiati e gli emarginati in genere, escludendo ogni forma di attività agonistica.
     
  • La risposta ai bisogni, in ambito sportivo e sociale, dei cittadini in condizioni di difficoltà e dei soggetti a rischio di devianza giovanile.
     
  • L’avviamento alle attività motorie dei portatori di handicap, con l’obiettivo di inserirli in società sportive.
     
  • La realizzazione di manifestazioni ed iniziative di formazione e aggiornamento atte a promuovere la conoscenza della corporeità, del movimento e l’educazione alimentare.
  • Lo studio degli aspetti legati alla sicurezza degli impianti sportivi e più in generale la tutela delle attività motorie.
     
  • Curare i rapporti con le pubbliche istituzioni preposte alle iniziative di socializzazione nel campo dello sport.
     
  • Contribuire a rendere le persone diversamente abili più autonome, migliorando la loro qualità di vita, e mirando, a una maggiore comprensione del mondo della disabilità.
     
  • Permettere a bambini, adolescenti e adulti con handicap mentale, sensoriale o fisico, di praticare un’attività sportiva, favorendone l’integrazione sociale attraverso lo sport di gruppo.
     
  • Promuovere l’eliminazione delle barriere architettoniche come un diritto del diversamente abile sancito dalla Carta Costituzionale.
     



Fondazione Gabriele Cardinaletti ONLUS
Via Maiolati, 14 - 60035 Jesi (AN)
Tel e fax 0731 080877

www.fondazionegabrielecardinaletti.it
info@fondazionegabrielecardinaletti.it

Fondazione Gabriele Cardinaletti Onlus • Via Maiolati, 14 • 60035 Jesi (AN) • Tel e fax 0731 080877 - cell. 345 0445286 • P.Iva 02378280420 • C.F. 91030760424

www.fondazionegabrielecardinaletti.it  -  info@fondazionegabrielecardinaletti.it   info@codiceatletico.it 

Privacy